La Conversione dei Siti Militari >> Tecnologie >> Altre possibilità
Anche il geotermico modifica il paesaggio con i suoi vapordotti e le biomasse, caratterizzate da vaste estensioni di alberi e di colture energetiche, necessitano di impianti che, a parità di potenza, sono più grandi di quelli tradizionali. Esistono poi una serie di tecnologie marine che si basano sulle onde e sulle maree. A La Rance in Francia è stata costruita nel 1998 una centrale di 240 MW che si basa sul dislivello tra l'alta e la bassa marea e che produce 544 GWh/anno. Forte diffusione nei paesi sviluppati sta avendo il solare termico, ossia l'uso di pannelli di accumulo del calore in acqua per riscaldamentto e per usi domestici. La superficie del pannello (cromo su nikel, vapori di ossido di titanio, vernice nera) è progettata in modo da assorbire la radiazione solare senza rifletterla. All'interno scorre acqua che tramite convezione si muove e si accumula in un serbatoio coibentato (circolazione naturale), oppure viene pompata regolarmente dalla zona più fredda del serbatoio (circolazione forzata).


La combinazione di tecnologie diverse può portare a esempi virtuosi, come nella cittadina austriaca di Linz. Qui, Solar City, è una zona alimentata esclusivamente da energia solare e geotermica. Il quartiere residenziale, chiamato Pichling, si trova a 7 km a sud del centro e ospita oltre 3.200 persone. La richiesta di alloggi (12mila persone in cerca di casa), l’effetto serra e i cambiamenti climatici stavano allarmando la popolazione. Nel 1995, con l’entrata dell’Austria nell’ UE, fu affidato all’architetto Thomas Herzog il progetto di un quartiere ecosostenibile, la cui costruzione partì nel 2001. Ogni area del quartiere è raggiungibile a piedi: vi sono percorsi ciclo-pedonali e una linea di metropolitana leggera che collega direttamente Pichling al centro di Linz.

 La città austriaca di Linz, Capitale Europea della Cultura nel 2009

L’uso dell'automobile è quasi superfluo e comunque proibito nelle zone residenziali. Solar City non contiene solo abitazioni private, ma anche il Tower Centre, una struttura che riunisce servizi pubblici tra cui biblioteca, centro sociale, banche, negozi. C'è uno School Centre, con scuola elementare, nursery e attività integrate. Molti sono gli "accorgimenti" nella progettazione degli edifici: la forma compatta, l'orientamento bioclimatico, la ventilazione controllata con recupero di calore, la separazione delle acqua di scarico e l'invio ai campi agricoli. L’architettura va oltre la materia, fino ad incoraggiare il buon comportamento e uno stile di vita sostenibile. Gli spazi pubblici per il gioco dei bambini e il tempo libero, ad esempio, vengono assegnati a singoli abitanti, i quali sono responsabili della propria porzione di terreno.1



1 Dall'articolo: Linz, città solare, settembre 2009 (www.terranauta.it)