La Conversione dei Siti Militari >> Caso di studio >> Envi Park
Un altro interessante esempio a cui ispirarsi nella conversione del sito di Sangano è l'Envi Park di Torino, nato dalla riqualificazione di un'area industriale dismessa. I Parchi scientifici e tecnologici in Piemonte sono attualmente 6: Environment Park (Torino), PST delle telecomunicazioni della Valle Scrivia (Tortona), Tecnogranda (Dronero, CN), Tecnoparco del Lago Maggiore (Verbania), Bioindustry Park (Colleretto Giacosa; Ivrea) e Virtual Reality and Multi Media Park (Torino).1

"Environment Park nasce nel 1996 per iniziativa della Regione Piemonte, della Provincia di Torino, del Comune di Torino e dell’Unione Europea e rappresenta un’esperienza originale nel panorama dei Parchi Scientifici e Tecnologici in Europa per aver saputo coniugare innovazione tecnologica ed ecoefficienza. Environment Park si configura anche come polo di eccellenza per le imprese dell’Information and Communication Technology, coerentemente con la vocazione tecnologica dell’area torinese e dell’intera regione piemontese".
2


Nel suo complesso, Environment Park dispone di circa 35.000 mq ripartiti tra laboratori, uffici, centri di servizio in un contesto edilizio caratterizzato da soluzioni a basso impatto ambientale (gestione del ciclo dell’acqua, utilizzo di fonti energetiche rinnovabili). Il Parco è uno dei 12 poli di innovazione piemontesi: è specializzato in bioedilizia e nell' elaborazione e diffusione delle tecnologie verdi e dell’ architettura sostenibile.

 L'Environment Park di Torino

Recentemente, all’interno del parco si sono sviluppate anche competenze significative nel campo delle tecnologie dell’idrogeno e del plasma, contribuendo a connotare il sistema torinese come un centro di eccellenza anche in questi ambiti. L'obiettivo principale è di di trasferire alle imprese, localizzate nella regione, tecnologie innovative e buone prassi per la soluzione di problematiche ambientali rilevate sul territorio.

Il progetto architettonico dell'area persegue una forte relazione, tecnica e simbolica, tra verde e nuove architetture. I tetti coperti con prato ecologico, i raccordi a terrapieno, la bassa densità insediativa, l'inserimento di natura viva in più parti del complesso edificato e, soprattutto, l'ampio ricorso a tecniche anche sperimentali di risparmio energetico, sono alcuni dei punti ritenuti più qualificanti. L'idea che ne deriva è la costruzione di un paesaggio unitario capace di legare fiume, giardino e Parco Tecnologico in un sistema dalla vocazione profondamente ecologista e ambientale.




1 http://www.regione.piemonte.it/innovazione/ricerca/attori/i-parchi-scientifici-e-tecnologici.html
2 http://www.envipark.com